del vecchia progetto

11 Apr Progetto Picnic – Tovagliette

Vi avevamo chiesto di inviarci i vostri progetti per “Cre-attivati con Del Vecchia”. Oggi pubblichiamo il lavoro creativo di Silvana Damiani.

Progetto Picnic per “Tovaglietta Picnic e Tovaglioli”

Materiale occorrente
Tessuto a quadretti m.1,50
Juta /Canapa /Lino cm 35
Nastro sbieco largo 3,8 cm mai. 4,5
Bottoncini e perline colorate

  • Dal tessuto a quadretti tagliare per la  tovaglietta un quadrato di cm- 60/70 x 60/70 aggiungendo i margini di cucitura e 2 quadrati di cm 30 x30 per i tovaglioli.
  • Rifinire con la taglia&cuci usando preferibilmente un filo decorativo o, in alternativa rifinire con un ricamo decorativo e orlino avendo cura di predisporre gli angoli come illustrato.
  • Personalizzare i tovaglioli ricamando nell’angolo le iniziali dei destinatari del vostro regalo.

Tovagliette Americane

  • Tagliare due rettangoli 40×60 di imbottitura-
  • Tagliare dal tessuto a quadretti n.4 rettangoli di cm 40×60
  • Decorare la parte superiore delle tovagliette. Se si dispone del programma Bernina PaintWork scegliere un disegno dal programma e intelaiare la parte sinistra della tovaglietta . In caso contrario scegliere un disegno e colorare con pennarelli per tessuto.
  • Formare il sandwich sovrapponendo il rettangolo decorato l’imbottitura e il rettangolo non decorato fissando il sandwich con delle spille.
  • Trapuntare a free motion avvalendosi ,se possibile, del BSR (Regolatore del punto Bernina) che aiuta a mantenere il punto uniforme.
  • Rifinire le tovagliette quiltate con binding (bordatura) utilizzando il nastro sbieco. Se si dispone del bordatore Bernina l’operazione è molto facilitata . Prima però è consigliabile rifilare il sandwich e surfilare a zig-zag per facilitare l’applicazione dello sbieco.
  • Cucire un anello porta tovagliolo sotto il decoro doppiando il nastro sbieco .
  • Decorare il disegno con bottoncini e perline colorate

Cestello porta merenda

  • Tagliare dal tessuto a quadretti un rettangolo di 35 cm.x 70 cm, fodera e un rettangolo della stessa misura del tessuto esterno.
  • Decorare il tessuto esterno con la stessa decorazione usata per le tovagliette.
  • Unire i lati lunghi dei rettangoli di juta e di tessuto a quadretti; successivamente chiudere a tubo e infine cucire i lati corti avendo cura di lasciare un tratto non cucito nella stoffa a quadretti (interno del cestello) per poter poi rigirare il lavoro.
  • Piegare gli angoli come nella foto
  • Rigirare il lavoro e cucire il punto aperto di giunzione dei due tessuti

Adesso, non ti resta altro che metterlo in pratica…

Vuoi vedere anche il tuo progetto nel nostro blog? Inviaci una mail a delvecchia@delvecchia.com presentando una foto e una piccola descrizione del progetto. Se il progetto ci piace verrai ricontattata.

 

Biografia Silvana Damiani

Pugliese di nascita, anconetana d’adozione, vissuta per alcuni anni a Bergamo, con frequenti puntate a Roma durante la vita lavorativa da donna in carriera, quale dirigente ministeriale. Attualmente pensionata, ma non per questo a riposo.
Gli hobbies, troppi per essere portati avanti con adeguato impegno, anche adesso che di tempo libero dovrei averne, non sono stati scoperti dopo la pensione ma coltivati, non senza difficoltà durante la vita lavorativa, oserei dire sin dall’infanzia.

Ho imparato a ricamare da bambina e il mio primo approccio con la macchina da cucire è stato a dir poco traumatico ……mi sono cucita un dito con la Singer a pedale della nonna .
Maglia, ricamo, uncinetto, bigiotteria , cucito…… ma anche disegno, pittura, restauro e decorazione, non solo pittorica ma anche di dolci, mi definirei malata di creatività a tutto tondo. Il cucito, dall’abbigliamento al cucito creativo e al patchwork, anche liberamente interpretato per accessori, abbigliamento e bigiotteria, occupa lo spazio maggiore del mio tempo purtroppo assai limitato.

Per trapuntare con maggiore comodità le mie coperte, in vista della pensione, ho pensato all’acquisto di una macchina da cucire con ampio spazio per quiltare. La scelta è stata molto ponderata e determinante è stata la possibilità di quiltare con facilità grazie al sistema  esclusivo di  Bernina BSR ( Regolatore del punto Bernina ).

La mia passione resta comunque trapuntare a free motion. Lo trovo estremamente rilassante e mi consente di preparare tessuti per gli utilizzi più svariati borse, pannelli, astucci, copertine per libri e agende.
In sintesi la cosa che maggiormente mi soddisfa è la facilità con cui riesco a realizzare le mie creazioni e, per non farmi mancare niente quando “creo” mi sono anche regalata la taglia e cuci, anche qui avendo cura di scegliere la “Ferrari” della serie Bernina.

No Comments

Post A Comment